Scopri la Gallura

San Teodoro appartamenti e case vacanze

Tutte le offerte

San Teodoro Appartamento Residenza Lu Fraili

Tutte le offerte a San Teodoro per l'estate 2021

Quest’anno le offerte sono estese a tutti i mesi senza alcuna distinzione, per beneficiare delle offerte è sufficiente andare nel riquadro “Verifica la disponibilità e Prenota”, effettuare la ricerca e inserire nel riquadro “Codice Sconto” il codice promozionale “SANTEODORO2021” per ottenere uno sconto immediato del 10% su tutti i soggiorni di almeno 7 giorni.

Codice sconto

SANTEODORO2021

Prenotazione confermata

Scegli con tranquillità il tuo alloggio ideale, seleziona le date del tuo soggiorno, scegli la modalità di pagamento che preferisci e ricevi l'immediata conferma della tua prenotazione.

Pagamenti

Decidi tu come pagare, puoi infatti saldare tutto l'importo subito, oppure puoi versare un anticipo e saldare la restante quota al tuo arrivo in Sardegna.

Cancellazione

Prenota ora e cancella comodamente fino a 60 giorni dal tuo arrivo. Se mancano meno di 60 giorni, e non puoi partire a causa del Covid, verrà emesso un voucher con validità di 1 anno.

Verifica la disponibilità e prenota

Eccellente Rapporto qualità prezzo

I giudizi dei nostri ospiti sono la miglior testimonianza di un eccellente rapporto qualità/prezzo.
Guarda su Google

I nostri omaggi

In questo appartamento avete la biancheria da camera (lenzuola e federe) e gli asciugamani da bagno compresi nel prezzo

Supporto e assistenza

Durante tutta la vacanza saremo a tua disposizione per fornirti consigli utili per goderti al meglio il territorio, e saremo a tua disposizione per fornirti supporto e assistenza in caso di necessità.

San Teodoro e La Gallura

la tua meta per le vacanze

San Teodoro estate

San Teodoro

Questo comune sparso in provincia di Sassari ( 4991 abitanti) è noto per la natura rigogliosa che lo popola, le immense spiagge bianche e le acque turchesi. San Teodoro, e più in generale questa zona della Sardegna, è molto frequentata nel periodo estivo in cui la città e il circondario si popola di numerosi visitatori.
Per gli amanti delle vacanze al mare che non rinunciano al turismo e amano visitare i luoghi storici, a San Teodoro sono presenti molti siti di interesse storico-artistico o scientifico come la Chiesa di San Teodoro, la Chiesa di Sant’Andrea e la Chiesa di Sant’Antonio da Padova oppure il noto Museo del Mare presente in città. Questo museo è stato ideato dall’ Istituto delle Civiltà del Mare nel 1989. Al suo interno sono conservati numerosi reperti archeologici della zona della Gallura.

La Gallura

La Gallura è una subregione della Sardegna. Essa è situata nella zona nord-est e comprende le seguenti città: San Teodoro, Olbia, Tempio Pausania, Arzachena, Golfo Aranci, Viddalba, Badesi, Loiri Porto San Paolo, Bortigiadas, Palau, Budoni, Calangianus, La Maddalena, Padru,Luogosanto, Luras, Monti, Sant’Antonio di Gallura, Santa Teresa Gallura, Telti, Trinità d’Agultu e Vignola, Aggius, Aglientu.

Tuttavia, l’intero territorio si estende all’interno della provincia di Sassari.

San Teodoro e le spiagge

Tra le spiagge più note di San Teodoro è possibile annoverare:
•Cala Braninchi: situata nella località di Capo Coda Cavallo è avvolta da una folta pineta. La sabbia bianca e le acque trasparenti le sono valse il nome di Tahiti;
•Spiaggia Capo Coda Cavallo: situata a 20 chilometri da Olbia, è una spiaggia libera tra le più note della zona. La superficie della spiaggia si estende fino a Capo Coda Cavallo dal quale ne deriva il nome. Il litorale affaccia sulle isole Molara e Tavolara. La spiaggia di sabbia bianca è sormontata da un promontorio;
•Spiaggia dell’Isuledda: questa spiaggia, della lunghezza di 500 metri circa, sorge in una meravigliosa cornice costituita dalla macchia mediterranea ed è situata nella città di San Teodoro;
•Spiaggia la Cinta: con la sua lunghezza di circa 5 chilometri, è la spiaggia più lunga della costa. Essa è una spiaggia attrezzata caratterizzata per la presenza dei tipici fenicotteri rosa della Sardegna.

Cosa vedere nei pressi di San Teodoro

La città di San Teodoro e le cittadine limitrofe, oltre alla molteplicità di bellezze naturali, offrono ai turisti numerosi luoghi di interesse storico-culturale come ad esempio i Nuraghe.
I nuraghe sono tipiche costruzioni in pietra di forma conica utilizzati probabilmente nel passato come deposito di provviste. Tuttavia, neanche gli studiosi sono riusciti a definire con precisione quale fosse il loro uso principale.
Ad Arzachena, nella valle di Caprichena, ad esempio, è possibile visitare il Nuraghe La Prisgiona e il relativo villaggio.
Un’altro luogo di rilevanza storica è il Castello della Fava a Posada, in provincia di Nuoro. Esso è un’edificio di epoca medioevale, situato all’interno del centro abitato, costruito nel XIII secolo. Il suo nome deriva da una leggenda.
Nel comune di Arzachena, inoltre, è possibile visitare la Tomba dei Giganti di Coddu Vecchio. Questo sito archeologico nuragico, fu costruito in più fasi tra il 1800 e il 1400 a.C. .
A Nuoro, il Mann, ossia il Museo d’Arte custodisce sculture e opere di noti artisti sardi. Al suo interno, inoltre, vi è un’area dedicata all’arte moderna e contemporanea.

La tradizione enogastronomica della Gallura

Tutta la Sardegna, e più in generale la zona della Gallura sono note per la ricca tradizione enogastronomica. In particolare, tra i piatti che potrete gustare durante il vostro soggiorno a San Teodoro e nelle zone limitrofe, si possono annoverare:
• il pane carasau: tipico pane sardo, molto sottile e non lievitato;
• li Puligioni: ravioli ripieni di formaggio o ricotta e zucchero che vengono conditi con un sugo salato, generalmente di pomodoro;
• gli uggiaddini: focacce di pane ricche di zucchero e uva passa, esistono anche nella versione salata con carne di maiale;
• la zuppa cuata: zuppa a base di pane, brodo di carne e formaggio gratinata in forno;
• lu pan’ a fitti: piatto a base di pane raffermo, cotto nel brodo di carne e successivamente aromatizzato con prezzemolo e cannella, condito con olio e formaggio.
Per ciò che concerne i vini, il più celebre è sicuramente il Vermentino di Gallura, prodotto nella provincia di Sassaria marchiato DOCG.